GREEN PASS AL VIA
GREEN PASS AL VIA

“Dal 6 agosto diventerà effettivo l'obbligo del Green Pass e anche per le nostre imprese sarà sinonimo di ulteriori sacrifici, perché dovremo introdurre controlli continui.

Per alcune attività vorra dire rinunicare anche a una parte consistente di clienti locali e di turisti che ancora non sono vaccinati.

Questa attività di verifica normalmente, in un altro momento storico, non l'avremmo potuta accettare". Questo il commento del Presidente dell'Associazione Franco Storer.  "Riteniamo tuttavia che sia fondamentale non scivolare di nuovo nelle zone a colori. Occorre impegnarci affinché non si utilizzino di nuovo quelle restrizioni che hanno strozzato a lungo le imprese. Verona, lo sappiamo e lo abbiamo ribadito per mesi, ha sofferto in modo lampante le chiusure e sarebbe impensabile dopo tanti sacrifici tornare indietro. La situazione sanitaria è ancora allarmante e possiamo quindi accettare sacrifici organizzativi e gestionali, se questo significa garanzia di lavoro nel prossimo periodo".

"E’ importante però che la cittadinanza e la Regione completino la campagna vaccinale il prima possibile. Bisogna aderire - aggiunge Storer - e continuare l'immunizzazione senza interruzioni. Non è solo una tutela imprescindibile per la salute individuale e collettiva ma anche per l'economia stessa. Le nostre imprese hanno bisogno di fiducia e di tornare a investire. Siamo pronti a utilizzare il Green Pass se permetterà a ristoranti, eventi, negozi e appuntamenti culturali di proseguire con le loro attività e di restare aperti senza lo spettro delle chiusure perchè l'artigianato un altro anno come il 2020 non sarebbe in grado di reggerlo".

 

COME OTTENERELO

Green pass: l’estensione dell’obbligo inizia il 6 agosto. Lo ha stabilito giovedì il Consiglio dei ministri con lo stesso decreto legge che ha esteso lo stato d’emergenza fino al 31 dicembre. “Il green pass permetterà agli italiani di divertirsi, esercitare le loro attività, andare al ristorante, con la garanzia di ritrovarsi fra persone non contagiose”, ha commentato in conferenza stampa il presidente del Consiglio, Mario Draghi. E, come era successo in Francia per l’effetto Macron, è subito boom di vaccinazioni in molte regioni italiane.

 

1. COME SI OTTIENE IL GREEN PASS?

Per ottenere il green pass bisogna essere vaccinati oppure essere guariti dal Covid. Nel primo caso, con due dosi la certificazione vale 9 mesi, mentre con una si ottiene un certificato valido fino alla data stabilita per la seconda dose. Nel secondo, invece, il periodo di validità si ferma a un semestre. Sarà concesso un pass temporaneo alle persone che si sono sottoposte a un tampone nelle ultime 48 ore. Per facilitare questa pratica, i prezzi dei test rapidi nelle farmacie saranno calmierati fino al 30 settembre.

Tutte le informazioni per scaricare il Green Pass sono sulla pagina web allestita dal governo.

Per coloro che devono verificare i grenn pass consigliamo la lettura della seguente pagina del sito istituzionale

 

2.QUANDO E' OBBLIGATORIO IL GREEN PASS ?

 

Il green pass – già posseduto da 40 milioni di italiani su 60 – sarà necessario per andare in diversi posti: bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, musei, piscine, palestre, centri benessere, terme, parchi tematici, centri sociali e luoghi dove si svolgono fiere, concorsi, congressi e convegni. Non solo: la certificazione servirà anche per fare sport di squadra.

I limiti di capienza delle strutture sono stati ampliati, mentre non cambia nulla per quanto riguarda le regole su distanziamento sociale, posti preassegnati e obbligo di mascherina al chiuso.

 

3. QUANDO, INVECE, NON SERVE?

Il green pass non servirà a chi vuole fare sport all’aperto, né a bambini e ragazzi che vanno al centro estivo, a scuola o al nido.

Del resto, la certificazione non è mai obbligatoria sotto i 12 anni, visto che per quella fascia d’età non è ancora stato approvato alcun vaccino.

Per quanto riguarda i trasporti pubblici, ogni decisione è rinviata a settembre. Il tema è infatti particolarmente spinoso, visto che controllare i green pass su autobus, metro e tram sarebbe a dir poco difficile. Restano da affrontare anche i temi di scuola e lavoro: “Sono questioni complesse”, ha ammesso Draghi.


4. COME FUNZIONANO I CONTROLLI?

Il green pass potrà essere mostrato sul telefonino o su carta e i controlli saranno affidati ai gestori delle attività, che potranno ricevere multe tra 400 e 1.000 euro. Dopo tre violazioni, scatterà la chiusura del locale per un periodo che andrà da uno a dieci giorni.


5. QUAL È L’OBIETTIVO?

Con l’estensione del green pass, il governo punta a innescare il cosiddetto “effetto Macron”: dal 12 luglio, quando il numero uno dell’Eliseo ha annunciato l’obbligo di certificazione, in Francia si è registrata un’impennata di prenotazioni.

E proprio accelerare sulle vaccinazioni è l’unica strada possibile per contrastare il riaccendersi della pandemia. A causa della variante delta, in appena una settimana i contagi in Italia sono più che raddoppiati, arrivando ieri a superare quota 5mila per la prima volta dal 21 maggio.

 

CARTELLI DA ESPORRE

Per le aziende soggette all'obbligo in allegato potete scaricare la cartellonistica da esporre all'ingresso dell'esercizio a titolo di avviso.